DOVE SIAMO

TERRITORIO

ECONOMIA

STORIA

ARCHEOLOGIA

CULTURA

TURISMO

LE CHIESE

FOTO DELLE RICORRENZE

Festa Santo Patrono - San Sebastiano
Festa di San Giorgio
Corso di Panificazione

 

CULTURA


Durante l'anno nella comunità di Pompu si svolgono diverse feste che rappresentano i momenti più importanti di aggregazione civile e religiosa.
Di seguito elenchiamo le principali caratteristiche di queste manifestazioni:
Il venti gennaio si festeggia il santo patrono; San Sebastiano viene portato per le vie del paese in processione.
La vigilia, ossia il diciannove, i giovani passano per le vie del paese chiedendo la legna per fare il falò, infatti, la notte questo viene acceso e l'indomani, durante la processione, si porta il Santo per benedire il fuoco.
Il venticinque aprile si festeggia San Giorgio ossia "sa festa dei massaius" (contadini), il Santo viene portato in processione accompagnato da trattori addobbati con arazzi, tappeti, bisacce, "trauzus de linna" molto antichi e con a bordo figuranti in costume sardo.
L'otto settembre si festeggia la nascita della Madonna. Il giorno precedente la santa viene vestita con il velo, la corona e i tanti gioielli donati dai devoti. Il simulacro di Santa Maria parte dalla sua chiesetta risalente al 1500 e viene portata in processione per le vie del paese, accompagnata dai ragazzi vestiti in costume sardo e dai tanti devoti.
Viene celebrata la messa solenne durante la quale vengono accesi fuochi d'artificio in onore della Madonna. Il simulacro rimane esposto nella chiesa di San Sebastiano fino all'ultima domenica di ottobre, quando viene celebrato s'inserru, ossia la Madonna, dopo la processione e la messa, viene riportata nella sua chiesetta e messa nella nicchia "su nicciu", implorandola vengono cantati "is cogius" e "s'arrosariu" in sardo.
Oltre alle celebrazioni religiose, i festeggiamenti continuano con rappresentazioni di gruppi folcloristici provenienti da tutta la Sardegna.

Sito ottimizzato per una risoluzione di 800x600 Alfa.net 2003 - Created by Carlo Atzei