DOVE SIAMO

TERRITORIO

ECONOMIA

STORIA

ARCHEOLOGIA

CULTURA

TURISMO

LE CHIESE

Scavo archeologico

 

ARCHEOLOGIA


Il complesso megalitico nuragico di Santu Miali si trova al confine tra il territorio di Pompu e quello di Morgongiori; l'area archeologica si estende per due ettari e mezzo.
Il nuraghe è costituito da una torre centrale circondata da quattro torri raccordate da cortine murarie e da un circostante villaggio racchiuso da un antemurale.
Il lavoro di alleggerimento del pietrame minuto ha permesso di mettere in evidenza alcuni particolari della tecnica muraria. Numerosi massi delle torri presentano segni di ritocco ed una sorta di risega nella parte esterna alla base dei conci, probabilmente per consentire un migliore adattamento a quelli del filare successivo.
La tipologia del monumento e la tecnica muraria consentono di ascrivere il complesso al periodo compreso tra il XIV e il XII sec. a.C. Il materiale finora raccolto costituito prevalentemente da frammenti ceramici, è riferibile al Bronzo recente e finale (1300-900 a.C.).
La presenza di materiali punici, romani e recenti testimonia dell'utilizzo anche in età storica e recente dell'importante area archeologica. Il territorio è ricco di altri importanti monumenti nuragici quali il nuraghe "Su Sensu" che rappresenta un tipico esempio di nuraghe con addizione frontale a schema longitudinale e, proprio nelle vicinanze del complesso di Santu Miali, una tomba di giganti di età nuragica.
Sono rilevanti anche le testimonianze di frequentazioni prenuragiche rappresentate da sette stazioni e tre officine della lavorazione della ossidiana. A testimoniare una continuitą di vita nella zona in età romana si rileva la presenza di una tomba scavata nella roccia calcarea, denominata "Su laccu de su meli" ed i resti di necropoli e abitati di età romana in localitą Pranu Domus e Masoni Brebei, nelle vicinanze di Santu Miali.
Nel contermine territorio del Comune di Morgongiori, ma in linea d'area assai vicino ai monumenti del territorio del Comune di Pompu, sono ubicati, inoltre, l'imponente menhir di Prabanta "Su frucoi de Prabanta" e una piccola necropoli a domus de janas "Su forru de Luxia arrabiosa".



Sito ottimizzato per una risoluzione di 800x600 Alfa.net 2003 - Created by Carlo Atzei